Lacrime di adamantio

You were the one, that opened the gates.
Abbandonata nell’angolo della vita, spintonata e depredata, giocata con. Lasci stare le convenzioni del mondo, ti leghi ad esse, poi le ami-le odi. Ami ed odi con un’impetuosità devastante, la stessa dello sguardo, la stessa della storia e del trascorrere impetuoso del tempo.
Nutrirsi di vita, emozioni e sguardi altrui, arrabbiarsi quando la logica manca, quando la logica prevale – quando l’Amore non vince, quando l’Anima è triste – proprio come in un romanzo di quelli che esplode tra le mani e toglie il fiato a chiunque non sia abbastanza capiente da tenerlo. Essere Presente, voce del verbo di, affascinato dalla tristezza, dalla malinconia, dal teatrale.
Un essere di luce macchiato di fango, sporcato da chi non lo merita, da chi non l’ha mai meritato. La voglia di non smettere, la voglia di cercarsi e di essere sempre di più. Docile, rassegnata a volte, ma incredibilmente fiera ad ergersi su un capitello corinzio, le mani giunte al cuore.fossero gli stessi occhi, la stessa fiducia, la stessa delicatezza.

Eppure, ferita, splende ugualmente di luce propria. Lacrime di adamantio a rigare un viso schiaffeggiato che non rinuncia a ringhiare, non rinuncia ad essere, non rinuncia a sorridere. Autoconsapevolezza a volte troppo spinta, insicurezza verso le verità, verso la singola verità, e le unghie affilate e ben curate che si aggrappano sul muro, spingendosi sempre più su, a vederne la fine.

Unghie che grattano, che spingono. E quando la mano destra perde la presa, si infilza nella sinistra pur di reggere il peso. Una storia infinita, che deve portare alla Luce, inevitabilmente, o alla disfatta.

Rumore di pugni al vento, una voce che ulula e grida che ci sarà. Una voce lontana, paradisiaca, invia calore agli occhi stanchi. Una carezza invisibile, frutto di un lungo peregrinare, ma anche di coraggio e di voglia di sorridere. Frutto di determinazione, di Amore travagliato ma puro.
Un viaggio che non finisce, un viaggio che è all’inizio. Un viaggio con un’unica destinazione, la Serenità.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: