Ricordi liofilizzati

Viaggiare in treno, il suono di tante vite che strimpellano prepotentemente nelle tue orecchie, limitati da sola coscienza e da solo essere, da dogmi e contraddizioni, da emozioni e storie passate. Risuoonano prepotenti, mentre elemosini sorrisi cantando gioie, combattimenti e storie di lupi – famelici di gioventù. Il lupo che mangia il rosso, il rosso che annega le vene, le vene che pulsano negli occhi e nel cuore,

Mastichi ricordi ma le gengive sanguinano, ed è solo sabbia che scorre tra i denti con suono stridulo, acuto volere di rincorrere graffi e problemi. Ti nutri di parole omogeneizzate, ricordi liofilizzati e digeribili passatempi. Cosa cambia nella tua vita se ti guardi indietro e vedi il successo che vedono gli altri, o le sconfitte che vedi tu? Cosa cambia se vedi un sorriso o una lacrima, un ghigno o uno schiaffo – o una mano aggrappata ad un’elica vorticosa che la strappa via dal resto del corpo?
Vola via, sulla brezza di una non scelta campagna, alla ricerca di un terreno dove piantarsi, e far crescere un albero di emozioni e rimpianti insoddisfatti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: