Il mostro dalle cento teste

Il tavolo da gioco foderato in pelliccia dal colore verde vivo, sui tuoi occhi morti. E’ così assurdo pensare al seguito di quegli sguardi e di quell’intesa, alla storia di una vita giocata in punta di piedi sui denti perduti e sanguinanti. La mossa, la carta, la scoperta – la coppia di assi scartati e gettati nel cestino, da chi si riproponeva di scrivermi fino alla fine.

Il rimpianto, il combattimento, la scelta. Ti logora dentro, mentre tiri dritto scegliendo il rispetto, accoltellando il mostro dell’esperienza. Vuoi guardarlo negli occhi, scrutarne i colori e le sfumature, osservarne il sorriso fulgido pieno di denti acuminati. Sorriso sghembo, sofferenza obliqua. Occhi, orecchie, naso – cento teste sorridenti e piangenti. Tu scegli quella che ti ha appena ferito, e scegli di conoscere la conoscenza, mutatis mutandis. Ti logora, ma cerchi di capirlo fino in fondo, perché non vuoi rinunciare alle altre 99 teste. Pensi di tagliarla, di ucciderla, ma sapresti che morirebbe l’intera creatura nella sua enormità. Non vuoi rinunciare al resto, non vuoi rinunciare a ciò che hai avuto – sporco, macchiato, lurido. E allora ti rassegni, lacrime e nocche sanguinanti ma cerchi di combattere, di scoprire, di latrare aiuto dentro te stesso per cercare una forza che non sai più dove trovare, nel labirinto in cui l’avevi nascosta. La conoscenza ti ha sempre salvato, la conoscenza cerca di ucciderti.

Ringhiare di dolore, giocare la prossima carta digrignando i denti e chiudendo le lacrime dentro una cassaforte, promettendo che non ne avresti più vista una.

Distruzione o ricostruzione, il gioco è fatto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: