Un giorno una notte un attimo

Il trionfo che cola sul viso, asciugato e poi gettato via, trionfo fatto di ossessioni e di apocalittica solitudine, qualcosa di incredibilmente assoluto ed indicibilmente doloroso. Gli sbagli che si accumulano l’uno sull’altro sulla pila di rimorsi – carioca di lacrime in corteo che chiamano gioia. Non caoisco come si vive e forse non ne sarò mai in grado, ma so che sono capace d’amare, fortemente e visceralmente.
Chiudo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: