#404

L’utente da lei contattato non è al momento raggiungibile, sentimenti traslocati e pezzi di calcestruzzo sparsi ovunque.
Scatole piene di calcinacci e speranze da trasportare, da smaltire.
L’utente da lei contattato ha smesso di rispondere al suo nome, ha smesso di respirare la sua aria, ha smesso di essere ciò che recita.
Non vedo perché, d’altronde, ci sia tutto questo terrore in giro. A me non sembra male.
L’utente da lei contattato copia spudoratamente la sintassi di altri scrittori nella speranza di non lasciar trapelare quello che realmente vuole dire, quello che realmente vuole fare: niente. Nihil. Annullamento, voragine negli occhi, precipizio nel ventre di una madre che ha tentato l’aborto a mani nude.
Quo usque tandem…?

Perché ridi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: