Parole

Strapparsi le ali a morsi, anni fa, fu forse la mossa più giusta di tutta la mia vita.
Eppure siete arrivati, dal nulla, e senza farvi notare avete cicatrizzato le ferite con parole tinte di cielo e sguardi.
Ergastolo sentimentale, continuo a crescere immaginandomi come sarà non essere più libero di esprimere ciò che ho dentro, rinnegando quello che in realtà sono a vantaggio di una nuvola di fumo.
Quando sarà troppo tardi, quando?
Continui a venirmi alla mente Tu, che hai posto fine alla tua fiamma quand’era al massimo dello splendore, e so che ti amo e ti amerò per sempre, per tutto ciò che mi hai lasciato.

Ma avremmo potuto camminare insieme, anche a distanza. Invece te ne sei andata.

Ti sei presa l’anima, a me hai lasciato il sangue.
Ti sei presa il corpo, a me hai lasciato il fumo.
Ti sei presa l’amore, a me hai lasciato vapore.

Odio questo specchio che continua a fissarmi domandandosi chi sono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: