Proteggere chi ami, proteggerlo da tutto. Ascoltare il suono del suo respiro, della sua calma; goderne in spasmi orgasmici – perché quella è l’unica calma che hai, e non vorresti fosse turbata da nulla al mondo. Sorrisi che magari non tengono conto di molte cose, ma sono sempre sinceri.
Ma quando la minaccia viene da dentro, quando la minaccia sei tu… Tu, ed i tuoi mostri interiori, come puoi proteggere chicchessia… Anche il tuo ossigeno?

3 Risposte to “”

  1. Quando la minaccia sono io, mi rendo conto ancora di più che proteggere chi amo, è proteggere me stesso

  2. Temo di soffrire di un’acuta forma di Sindrome di Stoccolma.
    Io voglio bene ai miei mostri… Forse perché sono gli unici a non avermi mai lasciata sola…

  3. Carolina Says:

    Proteggersi da sè stessi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: