Specchi

E quello che manca non è solo la vita,
quello che manca non è solo l’audacia
di domare una passione che scalcia
di morire per una mattina sbiadita;

E’ difficile uscire da questa gabbia di bianco. Bianco, intorno nient’altro che bianco, innocenza di magnitudo elevatissimo: distillata, come le lacrime di un bambino senza amici.  Le parole fuggono. Tendi loro trappole ormai in disuso, adescandole con flebili sentimenti e piccole note di musica. Non scrivi d’immenso ed eterno, non usi parole altisonanti per descrivere quello che hai dentro. Sono solo altezze, altezze e soffici cirri, da cui, innocente, ti sporgi a guardare un mondo che non ti appartiene, che non ti è mai appartenuto. Solo, rannicchiato in un angolo, aspetti che la vita scorra via, sperando che non ti faccia troppo male. Non sono i trionfi che necessito, ma allora cosa ? Emozioni, scariche di emozioni e droghe. Vorrei ubriacarmi di parole, come diceva una volta il Piccolo Diavolo, e non è detto che non ci stia riuscendo.
Dopotutto, la sbronza da vita reale è la più lenta a passare. Ho udito che solo la parola Fine possa dargli pace.

2007. 4 anni.
Ti amo, ti amerò per sempre.
T.K.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: