Quella maschera senza cui non sapresti più inserirti, respirare, giocare.
E’ passato tanto tempo, eppure alcune vecchie abitudini non cambiano. Si sorride sempre per le stesse cose.
L’impazienza, dicevi una volta.
No, non è solo per te, è per tanti altri: anche per me.
Non si dimentica ciò che si è amato: la realtà è che forse non si smette nemmeno mai di amarlo, se si è sempre stati sinceri con se stessi.

Non c’è più niente da dire, ed anche se ci fosse, non so se sarei più in grado di dirlo. Il silenzio è un’abitudine, come del resto lo è il pensare – e perché no, il soffrire.
Mi scopro a sorridere, a gioire rigoglioso della possibilità di una vita senza malinconia, priva di lacrime e tensioni. La potenza della volontà.

Ma poi, è questo ciò che realmente voglio?

Un bacio di ceramica, levigato a tal punto da smettere di desiderarlo, per poterlo semplicemente guardare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: