BIT

Chilometri e chilometri di reti neuronali interconnesse tra loro, a formare un’enorme ragnatela chiamata internet. La rivoluzione mediatica dei comportamenti che ora si basano sullo 0 e sull’1.
Amore? 01001.
Amicizia? 10100.
Social network e reti interdigitali hanno rivoluzionato a tal punto la maniera di concepire i rapporti che il concetto di amico d’infanzia può – e viene in effetti – misurato da scatti quantici. Una confessione tra amici diventa un messaggio privato, una serie di clicks che annullano in toto lo scambio di frammenti antichi, detti parole. L’uscita di gruppo diventa internet meeting, il guardare un film assieme – lo streaming virtuale.
Il concetto di “amicizia fidata” diventa un best internet friend cui confidare cosa ti è successo, giorno per giorno – alternandolo tra i tuoi altri 500 amici internauti.
Cos’è importante in un amico di carne? Posso averne migliaia semplicemente applicandomi e passando un paio d’ore davanti ad un monitor. Spargere le mie vicende personali ai quattro venti acquista un significato mistico, senza venir più mistificata come azione da irresponsabili – si viene, anzi, bollati come “moderni”.
Non serve avere amici, quando si è tutti conoscenti.
Le informazioni che vengono scambiate sempre più velocemente finiranno per creare un’unica rete ove i concetti vengono appresi nel momento stesso in cui vengono formulati – e più avanti, pensati.
Armiamoci di mouse, poiché nel futuro, sarà lui il nostro vero migliore amico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: