Mordi, mordi! Aggrappati coi denti, perdili tutti, non lasciare che nemmeno un brandello non debba lottare per liberarsi dalla tua stretta!
Gli altri vanno avanti, li spingi e li lanci verso le Nuvole, e tu ?
Tu anneghi nei ricordi, smetti volutamente di nuotare in un vortice di sentimenti e pianti già versati. Ringraziano e dimenticano chi ha dato loro l’anima, chiunque cammina avanti. Tu, povero gambero! E’ giusto che loro vivano la vita andando avanti, provando nuovi sentimenti, bagnandosi in nuove acque.
Povero abitudinario, mangiatore così privo d’inventiva: ti nutri degli stessi deliziosi sentimenti assaporando la demente profondità con cui sai provarli. Non li lasci andar via finché non li hai consumati ad aria, per poi respirarli e processarli nei tuoi polmoni, spandendoli nel tuo corpo. L’altra persona ti guarda, sorride, non capisce perché quegli occhi d’amore perdurino.
Perenne indeciso nella decisione, amante del rischio e del gioco d’azzardo, prima o poi ti accecherai gli occhi con delle spade.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: