MAREE

S. “Una curiosità. Secondo te chi è peggio: una persona che sta male per un motivo, o una persona che sta male senza un preciso motivo?”

C. “La seconda. Ma la seconda soffre anche di più. Perchè non sa il motivo per cui soffre. Sente che soffre. Almeno, la prima,un motivo a cui aggrapparsi ce l’ha. Come Ciel. Senza il suo odio,non avrebbe avuto senso continuare ad esistere.
Ecco,la prima persona si aggrappa alla sua sofferenza,al motivo della sua sofferenza.
Ma la seconda?
Non soffre ancor più terribilmente sapendo che non ha un motivo per cui soffrire? Ma sente tanto male dentro?
Non ha niente, se non la sua sofferenza, che la porta ad annullarsi. Perchè non ha nemmeno un motivo per cui continuare a vivere.”

C. “Io lo.. Sento. Che tu stai male. Io lo sento,che tu sei tormentato.
E’ come quando ti innamori di una luce, una luce bellissima, e la senti sopra la testa.
Ma appena la guardi, diventi cieco.
Ecco,un pò così, tu..
Io lo sento che tu stai male.
Che non ti trovi bene in questo mondo, in questa epoca, in questo paese, con queste parole e questi occhi.
E non capisci perchè.
Sai come fare per poter vivere bene, ma non ce la fai. Non fa parte di te, e tu non ti senti parte di lui. E per questo soffri.
Perchè non è TUO. “

Maree di verità incalzanti.

Lestat

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: